Avvisi

Home > Avvisi

Depositi dormienti (D.P.R. 22 giu 2007 n. 116 Regolamento di attuazione dell'art.1,comma 345 della legge 23 dicembre 2005 in materia di depositi dormienti)

 

Con il Regolamento di cui all'oggetto si precisa che il Fondo, costituito al fine di indennizzare i risparmiatori che investendo sul mercato finanziario sono rimasti vittime di frodi finanziarie e che hanno sofferto un danno ingiusto non altrimenti risarcito, verrà alimentato dall'importo dei rapporti bancari definiti come dormienti all'interno del sistema bancario nonché del comparto assicurativo e finanziario.
 Al riguardo:
i rapporti contrattuali interessati dalla disciplina in oggetto, sono le forme di

1. deposito di somme di denaro effettuato presso l'intermediario con l'obbligo di rimborso (C/C, D/R anche al portatore, C/D, Obbligazioni…); 
2. deposito di strumenti finanziari in custodia e amministrazione; 
3. contratto di assicurazione di cui all'art. 2, comma 1, del d.lgs. 7 settembre 2005, n. 209, in tutti i casi in cui l'assicuratore si impegna al pagamento di una rendita o di un capitale al beneficiario ad una data prefissata".

Si intendono "dormienti", i rapporti sui quali non sia stata effettuata alcuna operazione o movimentazione ad iniziativa del titolare del rapporto o da suo delegato in forma scritta, per il periodo di tempo di 10 anni decorrenti dalla data di libera disponibilità delle somme e degli strumenti finanziari. Ai fini della definizione del rapporto dormiente, sono escluse le operazioni compiute dall'intermediario autonomamente (es.applicazione interessi, competenze, ecc.).
La disciplina in questione è applicabile nei casi in cui il valore dei beni contenuti nel rapporto superi i 100 Euro.
Gli obblighi delle Banche e degli altri intermediari, ai sensi dell'art. 3 del Regolamento, consistono:

• nella verifica delle condizioni che identificano un rapporto come "dormiente", ai sensi dell'art. 1 lett.b);
• nel provvedere ad inviare, al titolare del rapporto una volta decorso il termine decennale, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata all'ultimo indirizzo comunicato o comunque conosciuto, o a terzi da lui eventualmente delegati, l'invito a impartire disposizioni in merito al rapporto contrattuale "dormiente" entro il termine di 180 giorni dalla data della ricezione con l'avvertimento che, qualora l'intermediario non ricevesse risposta, il rapporto verrà estinto e i valori di ciascun rapporto verranno devoluti al sopra indicato Fondo. 

Le Banche e gli altri intermediari inoltre dovranno:

• entro il 31 marzo di ogni anno, comunicare al Ministero dell'Economia e delle Finanze, con le modalità che verranno stabilite da un ulteriori regolamenti, da emanarsi entro 6 mesi dalla pubblicazione del Regolamento in oggetto, i rapporti per i quali, nell'anno precedente si siano verificate le condizioni per essere definiti "dormienti";
• entro il 31 marzo di ogni anno, pubblicare su un quotidiano a diffusione nazionale e sul sito web del Ministero dell'Economia e delle Finanze, con oneri a carico dei titolari del rapporto, un avviso cumulativo indicante: il nome, la data ed il luogo di nascita dei titolari dei rapporti cd. dormienti;
• entro il 31 maggio di ogni anno, riversare al Fondo il denaro, gli strumenti finanziari e i titoli relativi ai rapporti contrattuali cd. dormienti.

Per quanto riguarda la disciplina transitoria, l'art. 7 del Regolamento sottolinea che, per i rapporti per i quali il termine decennale di libera disponibilità delle somme si sia compiuto in data 17.08.2007 (data di entrata in vigore del Regolamento in oggetto), la comunicazione al titolare del rapporto con raccomandata con avviso di ricevimento, contenente l'invito ad impartire una disposizione, dovrà essere fatta entro 6 mesi dall'entrata in vigore del Regolamento, e quindi entro il 17 febbraio 2008. La successiva devoluzione al Fondo delle somme e dei valori non reclamati dovrà avvenire entro 4 mesi dalla scadenza dei 180 giorni dalla data di ricezione dell'avvertimento.

 

Allegati:


 Avviso depositi dormienti DR "al portatore"